Come usciremo da tutto questo? Non senza difficolta' by Marcello Carli

Come usciremo da tutto questo? Non senza difficolta'

By Marcello Carli

  • Release Date: 2012-01-21
  • Genre: Finanza
Score: 4
4
From 49 Ratings
Download Now
The file download will begin after you complete the registration. Downloader's Terms of Service | DMCA

Description

Profilo dell’autore: Marcello Carli nato a Trento il 13 dicembre 1968 - imprenditore laureato in economia - si appassiona fin da giovane alla politica. E’ stato per 5 anni consigliere provinciale. Parla cinque lingue, ama correre e sorridere sempre.

Reviews

  • Buon libro

    4
    By Giuseppe Giambersio
    Visione lucida e realistica dell'economia attuale
  • Finalmente un po' di idee

    5
    By ugomac
    Grazie del bel resoconto, lucido, chiaro, realista. Io vedo solo un grande ostacolo: l'egoismo umano. Domani riprendo a lavorare dopo 1 settimana di vacanza e questo libro mi da la forza per guardare avanti e in modo diverso e più consapevole la situazione economica locale e globale. Complimenti e grazie ancora
  • Carli sul futuro

    4
    By I-writer
    La dedizione alla politica, se questa non dev’essere un frivolo gioco intellettuale ma azione schiettamente umana, può nascere ed essere alimentata soltanto dalla passione”. Ecco perchè non esistono politici di spessore: è difficile che in un medesimo animo possano coabitarel’ardente passione e la fredda lungimiranza. Devo dire che leggere questo libro mi ha dato una sensazione di fiducia e ha risvegliato in me il voler credere in un futuro migliore, possibile. Interessante anche la dedica; sentita. Credevo che l'autore fosse un uomo anziano, invece no. E questo mi stupisce ancora di piu'. “Tre qualità possono dirsi sommamente decisive per l’uomo politico”, diceva Weber; ovvero per “colui al quale è consentito di metter le mani negli ingranaggi della storia”. Tali qualità sono: “passione, senso di responsabilità, lungimiranza”. “Passione”, ossia dedizione appassionata a una Sache, al dio o al diavolo che la dirige”. Non dunque passione come “fermento interiore”, non come “romanticismo di ciò che è intellettualmente interessante, campato sul vuoto, senza alcun concreto senso di responsabilità”. La passione, per quanto sincera, non basta a fare il politico. Oltre ad essa, è necessaria e anzi “decisiva” la “lungimiranza”, ossia “la capacità di lasciare che la realtà operi su di noi con calma e raccoglimento interiore: come dire, cioè, la distanza tra le cose e gli uomini”. Perchè la vanità non porta da nessuna parte. Complimenti all'autore e in bocca al lupo!

keyboard_arrow_up